Dopo Fukushima moratoria nucleare anche in Cina

Dopo Fukushima moratoria nucleare anche in Cina

Il governo cinese, che ha appena protestato ufficialmente con i giapponesi per la pessima gestione del disastro di Fukushima (livello 7 della scala ines, ricordiamolo...), si appresta a prendersi una bella pausa di riflessione sull'energia nucleare. Più o meno come quello italiano.

Pechino non approverà nuove centrali nucleari per un annetto, fino ad inizio 2012, cioè fino a quando non saranno riscritte le norme sulla sicurezza nucleare. Come in Italia, però, la minimoratoria sul nucleare è più di facciata che di sostanza: la strategia nucleare complessiva dei cinesi non cambia di molto, viene solo posticipata.

Come ha ammesso Feng Yi, vice segretario generale della China Nuclear Energy Association:

Lo sviluppo nucleare cinese rallenterà un po' durante i prossimi due o tre anni... ma nel medio-lungo periodo la strategia nucleare della Cina non verrà stravolta

Via | China Economy Review
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: