Telefonino in bioplastica

cellE’ uscito in Giappone un nuovo cellulare con il case in bioplastica. Si chiama Foma N701iECO è ed avvolto in una scocca di acido polilattico (PLA) rinforzato con fibre di Kenaf. Il cellulare è nato da una collaborazione fra NEC ed un gruppo chimico, la Unitika. Ora prima che qualcuno lo dica nei commenti, lo dico subito io qui: mettere un bel rivestimento ecologico fuori ad un oggetto che è tanto sporco e inquinante dentro, suona quasi come una mossa ipocrita. Ma con triste pragmatismo aggiungo: un cellulare ce lo abbiamo tutti, e se possiamo averlo anche solo un pò meno inquinante di quanto non lo sia ora, alla fine qualcosa di sensato è stato fatto. Per non dimenticare che le bioplastiche costano ancora care per via di economie di scala che stentano a partire. Se l’industria della telefonia mobile introducesse questi case come standard di produzione, allora qualche carta in tavola comincerebbe a cambiare..


[via Treehugger]

  • shares
  • Mail