La recessione aiuta il Clima, in Europa tagliate del 7,2% le emissioni di CO2

emissioni eu

In un rapporto dell'EEA, l'Agenzia europea per l' Ambiente, emerge che la recessione fa bene all'ambiente: diminuiscono le emissioni di CO2. Nel 2009 infatti, registra l'EEA che gli europei hanno emesso ben il 7,2% di Co2 in meno, il che rende possibile il raggiungimento dell'obiettivo 20-20-20 entro il 2020. Lo studio "EU Greenhouse Gas Inventory 1990–2009 and Inventory Report 2011", sarà disponibile dal prossimo giugno.

Spiega il rapporto:

La forza della recessione nel 2009 interessato tutti i settori economici in Europa. Il consumo di combustibili fossili è sceso rispetto all'anno precedente, principalmente per il carbone.

Le emissioni di gas serra, dunque, sono scese dalle 4,9 miliardi di tonnellate del 2008 ai 4,6miliardi di tonnellate del 2009, ossia un calo del 7,2% pari a 354milioni di tonnellate, pari quasi quanto alle emissioni annue di Spagna o Polonia. Tra l'altro il fenomeno è avvenuto in tempi rapidissimi. La relazione dell'EEA, dunque osserva che se la recessione nel 2009 è accelerata, temporaneamente, si è verificata la diminuzione delle emissioni totali di gas serra. Questa è la quinta volta di seguito che si realizza una caduta di emissioni di gas serra il che ha portato l'Europa al di sotto dei 5,59 miliardi di tonnellate di CO2 emesse, ossia al 17,6% in meno.

Il dato del 17,6% dunque è prossimo all'obiettivo del 20% in meno di emissioni che la Ue si è prefisso entro il 2020. A questo punto si inizia a prospettare la seria possibilità di passare a un obiettivo più ambizioso: arrivare al 30% in meno di emissioni. Il punto è: se la ripresa si fa consistente saranno disposti i 27 a tagliare ulteriormente le emissioni, rischiando di contenere la crescita?


Via | Euractiv
Foto | Think to Sustain

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: