Chernobyl: videomessaggi nella rete

Quella che vedete nel video embeddato è Maria Sharapova, tennista russa brava bella e giovane. Tanto giovane che quel 26 aprile del 1986 non era neanche nata, non c'era. C'erano i suoi genitori, che ricordano tutto e bene e che le hanno raccontato cosa è stato vivere l'incubo nucleare di Chernobyl.

Oggi la Sharapova, che è ambasciatrice Onu, fa la sua parte mettendoci la faccia in un video. Non è molto, ma è già qualcosa per una star nata il 19 aprile del 1987 e famosa per la racchetta e il fisico da calendario.

Più o meno la stessa età, anno più o anno meno, hanno molti dei ragazzi italiani che hanno mandato il proprio videomessaggio al sito Generazione Chernobyl di Greenpeace. Oltre loro, però, sul sito c'è anche chi nel 1986 di anni ne aveva qualcuno in più e quindi ricorda perfettamente quei giorni terribili.

Via | YouTube, Generazione Chernobyl

  • shares
  • Mail