Tutti in bicicletta al Giretto d'Italia, campionato nazionale della ciclabilità urbana

il giretto d'italia

Agli italiani piace andare in bicicletta. Il problema è che non siamo sostenuti né incentivati: mancano troppi chilometri di piste ciclabili e ci sono ancora troppe vittime di incidenti. Ben vengano dunque eventi come il Giretto d'Italia, volti a promuovere la bicicletta come mezzo di trasporto sostenibile e non solo di svago. la gara dura tre giorni, oggi, giovedì e venerdì e coinvolge 27 comuni tra i 100mila e gli oltre 250mila abitanti. L'intento è dimostrare ai comuni che la mobilità in bicicletta è facile da attuare, economica e rispettosa dell'ambiente.

la prima tappa del del Giretto si sta tenendo in queste ore a Torino, Genova, Milano, Venezia, Firenze, Roma, Bolzano, Trento, Padova, Ferrara, Parma, Ravenna, Reggio Emilia, Pordenone, Udine, Monfalcone, Lodi, La Spezia, Pisa, Grosseto e Senigallia. Il 5 maggio sarà a Verona, Bari, Vicenza, Modena e Carpi, infine la chiusura del 6 maggio è a Schio. Domenica 8 maggio, invece, ancora una giornata dedicata alla bicicletta, ma voluta dal Ministero per l'Ambiente evento in cui saranno premiati i vincitori delle tappe del Giretto.

Spiegano Fiab, Legambiente e Cittainbici gli organizzatori del Giretto:

Si vuole dimostrare che ci sono già oggi città con percentuali di spostamenti a pedali paragonabili a quelli di capitali europee unanimemente considerate a misura di bici come Copenaghen o Berlino. Esperienze avanzate che potrebbero facilmente essere replicate anche in altre città del Paese dove la bicicletta non si usa affatto o, magari, viene tirata fuori solo nel fine settimana.

Via | Comunicato stampa

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: