Corte di Giustizia europea, si ai parchi eolici in aree protette

il parco nazionale dell'alta murgia

Sì ai parchi eolici in aree protette Natura 2000, perché anche se gli Stati membri sono liberi di adottare norme restrittive, devono però tener conto delle politiche energetiche europee, che vanno in direzione delle rinnovabili. Questa la conclusione dell'avvocato generale della Corte di Giustizia europea destinata evidentemente, a far discutere in merito a ciò che pensa l'Europa sulle installazioni dei parchi eolici in aree protette.

Il parere è stato chiesto dai giudici del Tar Puglia a proposito di un contenzioso tra una società di Altamura (BA) e la Regione Puglia, per la realizzazione di un parco eolico non per autoconsumo (per cui la Regione aveva concesso le autorizzazioni), su un terreno agricolo all'interno del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, area classificata Sic (sito di importanza comunitaria) e Zps (zona di protezione speciale).

Questa la conclusione ufficiale:

Le direttive del Parlamento europeo e del Consiglio 27 settembre 2001, 2001/77/CE, sulla promozione dell’energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell’elettricità e 23 aprile 2009, 2009/28/CE, sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE, nonché le direttive del Consiglio 2 aprile 1979, 79/409/CEE, concernente la conservazione degli uccelli selvatici e 21 maggio 1979, 92/43/CEE, relativa alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali e della flora e della fauna selvatiche, non ostano all’adozione, da parte di uno Stato membro, di provvedimenti nazionali più rigorosi che vietino l’installazione di impianti eolici non finalizzati all’autoconsumo all’interno di un sito Natura 2000, a condizione che il divieto sia conforme alle politiche ambientali ed energetiche dell’Unione, che non sia contrario al principio della parità di trattamento e che non vada oltre quanto necessario per realizzare lo scopo perseguito, circostanze, queste, che devono essere accertate dal giudice del rinvio.

Via | Eur lex, Società energetica lucana, Edilportale
Foto | Suoni della Murgia

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: