Nissan Leaf: un test riconosce una maggiore autonomia

La Nissan Leaf, l'automobile elettrica giapponese, in un'inedita prova su strada effettuata dai redattori di Inside Line, dimostra di avere un'autonomia maggiore di quella dichiarata. Come riportato anche dai nostri colleghi di AutoBlog la Leaf ha percorso 132 miglia con una sola carica, corrispondenti a 21o km, più delle 73 miglia per le quali sarebbe omologata dalla casa costruttrice e dall'EFA. La EV, sbarcata negli Stati Uniti nel dicembre dello scorso anno e recentemente eletta Auto dell'Anno 2011, non ha avuto vendite brillanti all'esordio, complice anche la crisi delle immatricolazioni.

Il test di Inside Line è stato effettuato alla velocità indicata come ideale da Nissan, 35 miglia orarie (56 km/h), e come potrete vedere dal video non manca una certa ironia da parte dei giornalisti che hanno guidato l'auto in un circuito lungo 6 miglia. Lo stile è quello provocatorio dei magazine americani, ma non sembrano particolarmente professionali le risatine durante la guida e la chiusura del video che mostra la Leaf ovviamente ferma senza più energia nelle batterie spinta a mano su una pedana per il trasporto.

Le auto elettriche hanno, come ovvio, il problema di una mancanza della doppia alimentazione che caratterizza le ibride e consente di non rimanere facilmente "a secco" potendo utilizzare la benzina o il diesel come carburanti. La velocità è fra l'altro pienamente compatibile con un uso tipico di un ciclo urbano dove, giova ricordarlo, con il traffico che congestiona le nostre città fra semafori e code non si raggiungono velocità medie superiori ai 25 km/h. La tecnologia delle attuali auto elettriche in commercio è certamente migliorabile, ed è esattamente in questa direzione che si sta andando.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: