Scosse elettriche e violenze per insegnare all'elefante Rosie a recitare

L'associazione animalista Animal Defenders International ha pubblicato di recente un filmato agghiacciante. Girato di nascosto, nel 2005, presso la società californiana Have Trunk Will Travel il video mette impietosamente in mostra i metodi decisamente coercitivi attraverso i quali viene insegnato agli elefanti a comportarsi "adeguatamente" in un circo. O, in alternativa, al cinema. Percosse, maltrattamenti, scosse elettriche .. sono soltanto alcune delle modalità di insegnamento a cui ricorrono uomini senza scrupoli verso animali per i quali la libertà dovrebbe essere un diritto riconosciuto inalienabile. Le immagini hanno fatto molto scalpore anche perché tra i tristi protagonisti della vicenda ci sarebbe anche Tai - meglio conosciuta come Rosie -, l'elefantina diventata famosa "grazie" al film "Come l'acqua per gli elefanti" in questi giorni nelle sale.

Per mettere il pachiderma in condizione di recitare nel lungometraggio con Robert Pattinson e Reese Witherspoon i ganci d'accaio sono stati ritenuti evidentemente necessari così come le utilissime pistole ardenti atte a provocare scosse elettriche.. E non è tutto: gli altri animali presentano zanne recise e ganci alle labbra per meglio indurre all'obbedienza... Ma siamo proprio sicuri di avere così tanto bisogno degli animali, specie quelli selvatici, per il nostro divertissement?

Jan Creamer, direttrice dell'associazione, ha così commentato:

La sofferenza degli animali non è mai romantica e questo non è intrattenimento. Il pubblico, le stelle del cinema e i produttori sono stati ingannati. Il nostro messaggio vorrebbe essere questo: Se amate gli animali non andate mai a vedere i film in cui compaiono animali ammaestrati.

Via | Youtube

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: