Nucleare, la Consulta ribadisce: ci vuole il consenso delle Regioni

graffiti sulle torri di raffreddamento delle centrali nucleari

Dopo il ricorso della Regione Toscana, Puglia e Provincia autonoma di Trento con lasentenza n. 165 del 12 maggio la Consulta chiarisce e fissa che in materia di energia il Governo non può imporre le centrali nucleari in un territorio senza aver prima ottenuto il consenso della Regione. Anzi per la verità demolisce una parte dei decreti legge (Misure urgenti in materia di energia 8 luglio 2010, n. 105 e Provvedimenti anticrisi, nonché proroga di termini1 luglio 2009, n. 78).

L'aspetto interessante di questa sentenza, rispetto a quella emanata qualche mese fa è che qui viene ribadito che nel caso di mancata intesa tra Governo e Regione il Governo non può bypassare la Regione nominando un Commissario con poteri straordinari che sarebbe stato poi l'interlocutore al posto dell'amministrazione regionale. La motivazione è da ricercarsi nell'art.120 della Costituzione in quanto mancherebbe il rispetto del principio:

di sussidiarietà e del principio di leale collaborazione.

Via | Capannori News
Foto | ArtsBlog dove trovate le torri di raffreddamento decorate con graffiti.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: