Addio di Veronesi all'Agenzia per la sicurezza nucleare: ragioniamoci su

umberto veronesi lascia la presidenza dell'agenzia per la sicurezza nucleare La notizia è di ieri, ma oggi ragioniamoci su: Umberto Veronesi con una lettera secca secca inviata al Governo rimette le sue dimissioni da presidente dell'Agenzia per la sicurezza nucleare. Non è un passaggio ovvio. Il fatto che in Italia si sia votato per l'abrogazione del nucleare non significa che non sia necessaria un'Agenzia per la sicurezza nucleare.

Abbiamo ancora scorie nucleari e centrali nucleari in dismissione per cui la Sogin probabilmente non basta a gestirle. Il decomissioning è un complesso sistema che necessita oggi dell'individuazione di un parco tecnologico e deposito di scorie nucleari che richiede proprio un organo di controllo, monitoraggio e supervisione come l'Agenzia per la sicurezza nucleare. Ma a Veronesi il ruolo di controllore o non piace o non basta tant'è che a Il sole24ore dichiara:

Avevo accettato solo perché confidavo in un progetto italiano di grande respiro per lo sviluppo della fisica nucleare e delle sue applicazioni nell'energia, ma non solo. Così non me la sento. Non voglio certo occuparmi, nella migliore delle ipotesi, solo di scorie.

Il progetto, lo abbiamo più volte scritto su Ecoblog però è nato come una scatola vuota e traballante. Quando è stata istituita l'Agenzia lo si è fatto in fretta e furia nel 2009. Era di fatto solo un nome su un decreto e tale è rimasto, nonostante la nomina, controversa, del prof. Umberto Veronesi che non ha potuto contare per i 10 mesi del suo incarico neanche su una sede ufficiale. Poi la tragedia di Fukushima Daiichi con l'incidente nucleare ancora in atto, ha rimescolato le carte. E Veronesi ha mollato.

Con gli emendamenti in discussione in queste ore alla manovra anticrisi viene richiesta la soppressione dell'Agenzia per la sicurezza nucleare mentre potrebbe essere l'Authority per l'Energia a svolgere i compiti di controllo.

Foto | Frz40

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: