A Napoli invito dell'assessore alla viabilità: "Tutti a piedi"

zona  atraffico limitato al centro storico di Napoli Non si sa se sia una minaccia o una promessa ma Anna Donati assessore alla viabilità del Comune di Napoli dalle pagine di oggi de Il Mattino (pag. 41) dichiara:

Napoletani, sarà meglio rinunciare all'automobile, cercatevi un'alternativa.

Il provvedimento entrerà in vigore nella città partenopea dal prossimo 22 settembre, allorquando scatterà la Ztl che di fatto spacca in due la città (sul sito del Comune di Napoli gli interventi previsti). Da un lato l'asse Via Duomo dall'altro via Pessina che diverranno corsie preferenziali sorvegliate 24h su 24h. Saranno potenziati i trasporti pubblici e le aree di sosta e nonostante ciò per entrare nella City si dovrà dire addio all'auto o mettersi a fare il giro "d'America e d'Italia", come si dice da queste parti.

Insomma chi scende da Capodimonte e lungo Santa Teresa sarà deviato prima di arrivare a via Toledo; chi da Via Duomo vuole arrivare in via Foria (neanche 300 mt.) dovrà farsi il giro da Castel Capuano (un paio di Km). Il divieto di transito però riguarda le sole autovetture (dalle 7 alle 18) mentre sono bene accetti i motocicli

I napoletani saranno sotto choc considerato che nella zona che diverrà a breve ZTL ci passano 20mila auto al giorno. In strada per almeno 15 giorni, il periodo valutato di acclimatamento per i napoletani, ci saranno armati di brochure, cartine e volantini circa 60 vigili urbani che vieteranno sosta selvaggia e consegna merce in ogni orario.

Foto | Comune di Napoli

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: