Lo Scoiattolo rosso in Gran Bretagna a rischio estinzione entro 20 anni


Il pericolo dell'estinzione per lo sciurus vulgaris (meglio noto come Scoiattolo Rosso o Scoiattolo comune) è sempre più reale, almeno in Gran Bretagna. Lo certifica il rapporto dell'Università di Oxford sullo stato dei mammiferi nel territorio britannico, che ha individuato come fortemente a rischio la situazione del simpatico roditore. La situazione non è molto diversa nemmeno negli altri paesi europei, ma il report parla di un calo della popolazione del 50% negli ultimi 50 anni, un calo che non accenna a fermarsi.

I problemi sono sempre gli stessi, in primis l'aggressività e la maggior robustezza degli Scoiattoli Grigi di origine nord americana, ma ai loro cugini d'oltreoceano è legata anche la piaga del vaiolo degli scoiattoli che sta decimando la popolazione della specie di roditori europea. Anche i ricci non se la passano poi così bene: dai 30 milioni presenti nel 1950 siamo arrivati ad 1.5 di esemplari in Gran Bretagna, questo nonostante gli sforzi attuati dai programmi tesi a proteggere la biodiversità. I risultati ci sono, ma secondo i due autori dello studio, Dawn Burnham e David MacDonald, non in tutti casi si è riusciti ad ottenere successi per una ragione molto semplice:

Gli ultimi 15 anni sono stati caratterizzati da alcuni successi, in particolare nel recupero di alcune specie rare, tuttavia è ormai chiaro che con il declino in corso fra le specie un tempo molto comuni, come ricci e scoiattoli, gli obiettivi della Convenzione sulla diversità biologica per il 2010 non saranno raggiunti. In generale i maggiori progressi sono arrivati per le specie che vivono in un habitat ristretto, in quei casi gli animali possono beneficiare di specifici sforzi per favorire la loro conservazione, ma si riesce a fare poco per le specie che vivono in zone più vaste.

Via | Ptes

  • shares
  • Mail