Nucleare, incidente di Tricastin: condannata Socatri. La stampa italiana tace

areva socatri condannata per l\'inicdente nucleare di tricastin del 2008

Areva-Socatri è stata riconosciuta colpevole di inquinamento delle acque e condannata per il ritardo nell'annuncio dell'incidente nucleare, classificato livello 1 INES, di Tricastin. Il risarcimento è stato fissato nella somma di circa 500mila euro, di cui 230mila in danni e interessi, i restanti alle associazioni e privati che si sono costituiti parte civile (160mila euro per le associazioni e 70mila euro ai privati).

L'incidente nucleare a cui si fa riferimento è quello avvenuto nella notte tra il 7 e l'8 luglio del del 2008 quando nell'impianto per il trattamento delle scorie nucleari di Socatri a Bollène si verificò una perdita di 74Kg di uranio nelle acque dei fiumi circostanti. Ma l'allarme e le procedure di sicurezza patirono dopo 12 ore poiché Socatri non fu subito in grado di quantificare l'uranio disperso nelle acque. Già all'epoca infuriarono le polemiche sulla stampa francese mentre quella italiana glissò completamente la notizia. Peraltro anche questa notizia è stata taciuta dalla stampa italiana.

Via | 20minutes, Le Monde

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: