Sistri, rimosso il segreto amministrativo

sistri si o no Il ministro Stefania Prestigiacomo crede fermamente nel progetto Sistri, ossia nel sistema di controllo del tracciamento dei rifiuti e oggi attraverso un comunicato stampa annuncia:

E’ stato rimosso il segreto amministrativo che era stato posto sul Sistri e che tante polemiche, nella maggior parte dei casi strumentali, aveva innescato.

Salta dunque uno di quei vincoli che aveva scatenato polemiche e proteste sia degli imprenditori sia di chi è impegnato a combattere le ecomafie. Insomma ai più era solo sembrato un aggravio burocratico piuttosto che un efficace sistema di controllo.

Ha detto ancora il Ministro Prestigiacomo:

Nei mesi scorsi avevo chiesto pubblicamente la rimozione del segreto e del resto i documenti sul sistema erano sempre stati consegnati a tutte le autorità che ce li avevano richiesti: dalla Corte dei Conti al Tar, dalla Commissione Pecorella alla magistratura ordinaria. La trasparenza è per noi un requisito essenziale dell’azione amministrativa, a maggior ragione nella fase di avvio di un sistema che ha come obiettivo principale quello di aiutare a far prevalere la legalità in un settore come quello dei rifiuti, oggetto delle attenzioni della criminalità organizzata.

Evidentemente molto hanno fatto le dichiarazioni di Catello Maresca magistrato impegnato nell'inchiesta Sistri-Finmeccanica e ascoltato poco meno di un mese fa dalla Commissione parlamentare d'inchiesta sul ciclo dei rifiuti presieduta da Gaetano Pecorella. Il sistema sarà operativo dal prossimo 9 febbraio 2012 mentre il click day, ossia le prove generali sono state fissate al 15 dicembre di quest'anno sempre se non finisce in un crack di sistema così come avvenuto lo scorso maggio durante il precedente click day.

Via | Ministero dell'Ambiente
Foto | Punto Estetico

  • shares
  • Mail