A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa

Il concetto che alcune amministrazioni dotate di intelligenza ambientale portano avanti è semplice: i rifiuti sono denaro. E anche tanto. Meglio differenziare, raccogliere e conferire ottenendo vantaggi economici. Un primo esempio solo le Cartoniadi Campioni del riciclo, gara di raccolta di carta e cartone della durata di 1 mese in atto a Bari.

Grazie alla lungimiranza del sindaco Michele Emiliano e Comieco il 22 dicembre, saranno assegnati 30mila euro da usare per migliorare l’ambiente di una delle nove circoscrizioni partecipanti e che sarà stata decretata vincitrice. L’obiettivo dei cittadini è conferire il maggior quantitativo di carta e cartone.

A Capannori comune di 46 mila abitanti in provincia di Lucca e già famoso per la politica Rifiuti Zero, si va oltre e si mette in campo la Tassa di Igiene Ambientale (TIA) che si abbassa per quei cittadini che producono meno rifiuti differenziabili.

Per ora si sperimenta a partire dal prossimo 2 gennaio. Il test coinvolge 1500 famiglie e 355 utenze non domestiche di 8 frazioni. Con questo nuovo progetto a Capannori puntano sia ad aumentare la quota di differenziata raccolta, siamo all’82%, sia migliorare la raccolta. I sacchetti saranno dotati di un sistema di tracciabilità RFID e più si riducono i conferimenti e più aumenta la percentuale di risparmio sulla tassa.

Via | Comune di Bari, Comune Capannori
Foto | Comieco

Ultime notizie su Politica

Tutto su Politica →