Mobili riciclati dai vecchi pezzi di legno

Il concetto di scarto va in mille pezzi, sostituito dall’armonia di un nuovo vecchio pezzo unico


Intravedere una nuova vita negli scarti del legno, fondendo perfezione ed imperfezioni in mobili armoniosi e giovani, ma già pieni del fascino del passato e di una loro storia da raccontare. Loro sono Tõnis Kalve e Ahti Grünberg, due designers estoni che recuperano vecchi pezzi di legno dagli scarti industriali e dalle cataste di legna o da stalle abbandonate e decrepite.

Non a caso la loro collezione si chiama Derelict, un nome che cozza con quanto si vede poi realizzato: mobili unici e compatti da tanti pezzi in frantumi. È il concetto stesso di derelitto e scarto che oggi va in mille pezzi, sostituito dalla voglia di ricreare, ridisegnare e ripensare il già esistente senza sprecare ulteriori risorse.

Mobili riciclati

Mobili riciclati Mobili riciclati Mobili riciclati Mobili riciclati

Via | Derelict
Foto | Derelict

I Video di Ecoblog

Ultime notizie su Rifiuti

Inquinamento, discariche, trattamento, inceneritori

Tutto su Rifiuti →