Obama peggio di Bush: poco ambiente e molte lobby del petrolio

Obama ascolta troppo le lobby del petrolio, addio alla politica ambientalista

Altro che politica green e a tutela dell'ambiente! Il Presidente Obama ascolta e segue le indicazioni delle lobby del petrolio e del carbone esattamente come il suo predecessore George Bush Jr. Infatti nei suoi quasi tre anni di mandato presidenziale ha seguito per l'81% le indicazioni dell' OIRA -Office of information and regulatory Affairs, l'ufficio delle lobby alla Casa Bianca. Questo il quadro dipinto dal rapporto Behind the doors at the White House e redatto dal Center for progressive Reform.

Il punto è che oltre il 65% dei 5mila e passa lobbisti che bazzicano nell'OIRA appartiene alle industrie. Dunque ecco spiegato perché Mr. Obama ad un certo punto della sua presidenza ha iniziato a ascoltare i tanti consiglieri lobbisti e ha approvato le trivellazioni in Alaska; l'oleodotto Keystone XL; il rinvio a Durban degli accordi sulla riduzione di emissioni di CO2. Giusto per citare alcune delle iniziative contro l'ambiente, fatto che sta scatenando le tante delusioni di chi invece ha creduto, votandolo, che una green revolution sarebbe stata possibile.

Foto | White House

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: