Riciclo creativo, vestiti e borse da vecchi ombrelli

borsa ombrello

Gli ombrelli sono sempre meno resistenti. I nostri autunni ed i nostri inverni, d'altra parte, non sono più così piovosi. Leggevo a riguardo della scarsità idrica che sta colpendo l'Emilia Romagna. Quando piove, però, le precipitazioni cadono con maggiore violenza. I nostri ombrelli sono inclini a rompersi ed in tanti, purtroppo, li abbandonano nei posti più disparati.

La stilista newyorkese Catherine Edouard Charlot, nata ad Haiti, ha creato una linea di abbigliamento ed accessori eco-friendly dal materiale recuperato dai vecchi ombrelli, una materia di scarto che abbonda nelle strade di New York dopo i giorni di pioggia, e da altri vestiti usati che scova nei negozi di articoli vintage. L'intero processo produttivo avviene a Brooklyn, dove ha sede la sua attività: Himane. La designer ha studiato moda e design a Verona. Il 10% dei proventi delle sue creazioni va a finanziare un fondo per la creazione di una scuola di moda e design ad Haiti.

L'idea di creare una linea di moda sostenibile è nata dalla convinzione di non poter fare altrimenti, se non voleva rischiare che i tessuti delle sue creazioni provenissero da Paesi lontani e da processi produttivi inquinanti o che sfruttavano il lavoro minorile. Nel 2002 le è balenata in testa l'idea di usare un vecchio ombrello per creare una borsa impermeabile, in cui riporre i suoi progetti per proteggerli dalla pioggia. Da lì alla creazione di una linea di moda interamente riciclata il passo è stato breve.

Riciclo creativo ombrelli

riciclo ombrelli 1 riciclo ombrelli 2 riciclo ombrelli 3 riciclo ombrelli 4

riciclo ombrelli 5 riciclo ombrelli 6 riciclo ombrelli 7

Via | Himane
Foto | Upcycle with Himane

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: