Roma, discarica Malagrotta: ennesima proroga al giugno 2012

malagrotta

L'ennesima proroga all'apertura della discarica di Malagrotta la annuncia Giuseppe Pecoraro Prefetto di Roma nonché commissario per l'emergenza rifiuti: per ancora 6 mesi fino a giugno 2012 sarà possibile sversare tal quale. Yes! a Roma sono combinati come la Napoli di un paio di anni fa. Certo non ci sono i coreografici sacchetti della monnezza per strada perché hanno preferito ammassarli sulla montagna di rifiuti di Malagrotta, anzi un vero e proprio invaso bomba ecologica se si leggono i dati ISPRA:

Falde inquinate dalla presenza di metalli, arsenico e ferro e terreno contaminato dal mercurio, insieme a una pericolosa sostanza cancerogena, l’N-butylbenzenesulfonamide. Un dossier dell’Ispra, l’istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, vigilato dal ministero dell’Ambiente, lancia un nuovo allarme sull’area di Valle Galeria che comprende la discarica di Malagrotta.

Riporto da Toghe Verdi di Stefania Divertito (pag.77) le parole dell'eco-avvocato Vanessa Ranieri, presidente WWF Lazio:

La chiamano emergenza ma non lo è. Semplicemente non esiste un piano concreto di gestione dei rifiuti del Lazio. Noi ci siamo costituiti parte civile nei procedimenti perché l'inquinamento prodotto dalla discarica non riguarda solo coloro che abitano nei dintorni ma noi tutti cittadini della Terra.

Via | Roma Capitale, Diffferenziati
Foto | Differenziati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: