La Cina promette più trasparenza sull'inquinamento atmosferico a Pechino

smog pechino

Il Governo cinese sottovaluta i rischi e la portata dello smog a Pechino. Accuse mosse dall'opinione pubblica e dagli esperti che hanno spinto le autorità a promettere maggiore trasparenza sull'inquinamento atmosferico che grava sulla metropoli, con l'intento di placare le proteste.

Dopo che su Twitter erano trapelati i dati reali sull'inquinamento da polveri sottili nella capitale, diffusi dall'Ambasciata americana, a partire da fine mese il Governo, in una nota, ha promesso di conteggiare le polveri sottili includendo parametri più restrittivi di quelli attuali.

Ad oggi, infatti, le équipe di esperti del dipartimento dell'ambiente conteggiano le particelle di polveri sottili fino ai 10 micron di diametro.

Sono invece trascurate le PM 2.5, non certo meno nocive per la salute pubblica, tutt'altro: sono quelle che permeano più facilmente nei polmoni.

Lo smog sta procurando ingenti danni economici alla città, sia per i costi sanitari delle malattie croniche che per la qualità della vita della popolazione, sempre più bassa.

Spesso il traffico aereo è rimasto bloccato a causa della cappa di smog che gravitava sulla città, offuscando la visibilità.

Via | New York Times
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail