La Tobin Tax fa bene all'ambiente

La green economy sostenuta dalla Tobin Tax

Può la Tobin Tax fare bene all'ambiente? Se lo chiedono in Francia (figuriamoci in Italia, manco sappiamo cosa sia l'ambiente!). A fare il tifo per questa tassa, molte ONG. Infatti, se fosse adottata (in Francia è stata approvata nel 2001 ma mai messa in atto) consentirebbe alle Banche centrali di prelevare su tutte le transazioni finanziarie (e non solo monetarie come ideato dal Nobel Tobin) lo 0,5% per ridistribuirlo. Meglio, fanno notare le ONG, se questi soldi fossero dati a Paesi in via di sviluppo, poiché metterebbero in atto un circolo virtuoso alimentato dalla Green economy e alimenterebbero sviluppo sostenibile e tutela dell'ambiente. Vediamo perché.

Lo scorso 14 settembre l'Associazione Unitaid ha pubblicato un Rapporto che dimostra come la Francia potrebbe adottare la Tobin Tax senza aggravare la sua situazione economica. Con un prelievo tra lo 0,01% e lo 0,1% l'incidenza sull'economia sarebbe praticamente nulla per gli investitori che non avrebbero ragioni per andare via ma si racimolerebbero ogni anno 12,5 miliardi di euro solo in Francia. Se partecipasse l'Europa si arriverebbe anche a 50-60 miliardi di euro l'anno. Queste le previsioni.

L'idea è di usare questi soldi per quel famoso salvadanaio ambientale, per ora vuoto e pieno solo di promesse, denominato Fondo Verde e di cui si discute, senza mai concretizzarlo da anni nei vari COP.

A sostenere questa ipotesi France Nature Environnement, Aides e Oxfam, che già si sono pronunciate a favore di una Tobin Tax che permetta di finanziare gli investimenti a lungo termine necessari per una transizione ecologica dell'economia.

Spiega France Nature Environnement:

La Tobin Tax potrebbe anche alimentare i fondi verdi creati sotto la Convenzione quadro delle Nazioni Unite per la lotta ai cambiamenti climatici.

Nelle intenzioni dei governi europei, più o meno d'accordo (non piace a Inghilterra, Svezia e Danimarca) la Tobin Tax dovrebbe dare respiro all'economia dei consumi e dunque riappianare in parte i deficit del PIL nazionali. Se diversamente usata, suggeriscono le ONG potrebbe davvero rappresentare la differenza nel rilancio dell'economia a patto che si riveda il sistema dei consumi.

Via | Bioaddict
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: