New York anti spreco e ciccia: al bando le maxi porzioni

Tagliate i rischi, campagna per dimezzare le porzioni

Parte nei prossimi giorni a New York una grande campagna informativa contro le maxi porzioni servite nei fast food. A dichiarare guerra all'abuso di cibo il Dipartimento della Salute di N.Y. preoccupato per il dilagare dell'obesità e delle malattie derivate quali diabete di tipo 2 e cardiovascolari.

Negli ultimi 50 anni le quantità di ingredienti e i volumi di un panino con hamburger, ad esempio, sono triplicati ed è quadruplicato lo zucchero contenuto nelle bevande. Non solo: si spreca anche tantissimo di questo cibo che viene acquistato non solo in porzioni gigantesche, ma anche per più volte e inutilmente. Se poi andiamo a guardare l'impronta ecologica di questo genere di alimentazione a base di carne e grassi di origine animale scopriamo che è elevatissima. Vogliamo parlare dell'olio in cui sono fritte le patatine servite in porzioni da 300 grammi? in genere è quell'olio di palma che costa pochissimo e ottenuto da deforestazione selvaggia.

Infine, un ultimo agghiacciante dato fornito proprio dal Dipartimento per la salute di N.Y a proposito delle conseguenze di una alimentazione così smodata e errata. Guardate bene la foto accanto: il ragazzo ha una gamba amputata. Nel 2006 ci sono state 3000 amputazioni a causa del diabete di tipo2.

Via | Il Fatto alimentare, NYC Dep.
Foto | NYC Dep.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: