Sicurezza in bicicletta: 13 consigli

Sicurezza in bicicletta, le buone pratiche in 13 punti

Ho letto questi 13 consigli sulla sicurezza stradale sull'ottimo BiciZen.

Per chi come me inforca spesso la bicicletta sono buone pratiche necessarie per garantirsi pedalate in città senza che si incappi in qualche incidente.

In ogni caso io aggiungerei un punto, ossia quando si pedala dopo il tramonto è necessario segnalare la propria presenza con luci adeguate e con la pettorina catarifrangente (d'altronde obbligatoria).


  1. Avere la bicicletta funzionante: questo è il primo e forse più importante requisito. Prima di ogni uscita è consigliabile dare una rapida occhiata alla pressione delle ruote, ai freni se prendono bene e se c’è sufficiente grasso sulla catena.
  2. Atteggiamento sereno e autorevole: muoversi in bici senza soggezione e senso di inferiorità.
  3. Evitare di distrarsi: normalmente in bici si sta più attenti di un automobilista anche per la visuale più alta e più ampia ma la distrazione può essere pericolosa se ci si imbatte in alcune situazioni critiche.
  4. Evitare di fare zig zag: muoversi con frequenti cambi di direzione può essere pericoloso e confondere chi è dietro di noi. Meglio pedalare il più possibile sulla destra della carreggiata nè troppo centrali nè troppo lato strada.

  5. Andatura Zen: trovare il proprio personale ritmo nel pedalare senza correre troppo nè farsi prendere dalla “fretta” di arrivare.
  6. Segnalare eventuali cambi di direzione: se si cambia direzione segnalarlo con il braccio ben teso in modo da poter essere certi di essere visti da chi è alle nostre spalle.
  7. Indossare il casco: il Codice della Strada non prevede alcun obbligo ma è sempre prudente utilizzarlo.
  8. Evitare di pedalare sul ciglio della strada: a volte capita di trovare su strade da poco rifatte ammassi di bitume di asfalto che possono essere pericolosi.


  9. Mantenere una certa distanza da auto parcheggiate: è consigliabile avere massima attenzione perchè una portiera si potrebbe aprire all’improvviso.
  10. Attenzione ai binari del tram: si affrontano pedalando di traverso e mai frontalmente.
  11. Evitare di trovarsi nel punto cieco della visuale dell’automobilista: accade proprio quando si passa alla destra dell’auto che può non vedere chi è in bici e improvvisamente girare.
  12. Cercare di stabilire un contatto visivo: soprattutto agli incroci è importante essere sicuri di essere visti.
  13. Evitare discussioni con automobilisti o motociclisti: se qualcuno taglia la strada o suona il clacson da dietro molto meglio evitare, per quanto è possibile, di innervosirsi e cadere nella trappola dello stress dell’automobilista. Meglio concentrarsi sull’essenziale, su quello che c’è intorno, sul corpo, sulle sensazioni, sul respiro. Si è in bici e questo basta.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: