Nuova scossa di terremoto nel Nord-Italia, INGV: rischio di nuove scosse anche più forti

terremoto nord italia

Dopo il terremoto di mercoledì scorso, una nuova scossa di 5,4 gradi della scala Richter ha fatto tremare il Nord-Italia oggi intorno alle 15 e 50. L'epicentro a 60 km di profondità è stato localizzato tra Corniglio, Berceto, Monchio delle Corti e Palanzano, Comuni in provincia di Parma, nell'area dell'Appennino tosco-emiliano ma la scossa è stata avvertita anche in Lombardia, Veneto e Liguria, scatenando il panico tra la popolazione e decine di chiamate ai Vigili del Fuoco di Milano e delle altre città coinvolte.

Che sta succedendo e cosa dobbiamo aspettarci nei prossimi giorni? Secondo l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia che indaga sullo sciame sismico in corso, nei prossimi giorni c'è il rischio di scosse ancora più forti di quella avvertita oggi. Lo ha dichiarato Salvatore Barba dell'INGV spiegando che quello di oggi

è stato un terremoto particolarmente profondo, molto più della media della zona che è di 25-30 chilometri e questo ha sicuramente attutito l’effetto. Ricordiamo che a L'Aquila la profondità fu di appena 7 chilometri.

Via | Il Giornale

  • shares
  • Mail