Gelo e neve hanno bruciato le mimose dell'8 marzo

Mimose: perso un terzo della produzione a causa del freddo e gelo delle scorse settimane

Come ogni anno per la Festa della Donna si regaleranno tra i 15 e i 18milioni di mazzetti di mimose. Ma quest'anno avverte la CIA - Confederazione Italiana Agricoltori- ne avremo molte meno sul mercato a causa del gelo delle scorse settimane che ha bruciato molte piante: si calcola che sia andato perso un terzo del prodotto. Il che si è tradotto con un incremento degli incassi che certamente fornisce una boccata d'ossigeno ai coltivatori.

Spiega la CIA:

Il brutto tempo si è abbattuto violentemente sulla Riviera dei Fiori, in particolare nell’entroterra della provincia di Imperia, dove si concentra quasi il 95 per cento della produzione nazionale di mimose. Di conseguenza anche le quotazioni hanno risentito del crollo produttivo e i prezzi pagati agli agricoltori, proprio a causa dei danni subiti, sono saliti lievemente rispetto all’anno scorso, passando da poco più di 5 euro al chilo (0,25 a stelo e 15 euro a “cartone”) del 2011 agli attuali 7-8 euro al chilo (0,40 a stelo e 25 euro la scatola).

I fiori dell' acacia dealbata pianta originaria della Tasmania e poi innestata nel XIX sec. su una Acacie Retinoides sono particolarmente resistenti e belli e tra l'altro riproducibili per talea. Insomma il mazzetto che ci viene regalato può trasformarsi in una bella pianta (seguite le istruzioni qui).

Via | CIA
Foto | TMNews

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: