Seguici su

Agricoltura

Perché gli OGM: nel libro di Cadelo il co-autore ministro Clini li esalta

Appena qualche giorno fa Mario Catania, ministro per l’agricoltura ha ribadito che l’Italia non ha bisogno di OGM. Domani in senato la presentazione del libro Perché gli OGM del co-autore Corrado Clini ministro per l’Ambiente.

In questa pagine abbiamo sempre dichiarato il nostro personale rifiuto alle coltivazioni OGM. A torto o a ragione, sia chiaro. Per amor di cronaca però a differenza dei sostenitori delle coltivazioni geneticamente modificate ospitiamo anche il parere di chi appunto le sponsorizza per svariati motivi. Appena qualche giorno fa il ministro dell’Agricoltura Mario Catania bacchettava le esternazioni pro OGM del ministro all’Ambiente Corrado Clini.

Ma ovviamente la libertà di pensiero non deve subire fermi e dunque ecco l’annuncio che domani nella sale della Biblioteca del Senato “Giovanni Spadolini”, Elio Cadelo, giornalista RAI presenta il suo saggio Perché gli OGM (Palombi editori, euro 12) che vede come co-autore proprio Corrado Clini e dove altre 11 personalità aprono un confronto (sono: lo psichiatra Vittorino Andreoli, i genetisti Luigi Rossi, Roberto Defez, Rosella Franconi, gli economisti Giovanni De Caro e Dario Frisio, i biologi Alessandro Vitale e Giuliano D’Agnolo, il giurista Luca Simonetti, Bruno Mezzetti, dell’Iss e il teologo Gonzalo Miranda.

Clini e Cadelo vale la pena ricordarlo hanno già collaborato. Infatti lo stesso ministro, nel giugno 2011 quando era ancora direttore generale del dicastero, firmò la prefazione a Idea di Natura sempre di Cadelo (Marsilio editore euro 18) e con format analogo considerato l’intervento di 13 scienziati.

Comunque Perché gli OGM è uscito lo scorso giugno passando un po’ in sordina per la verità, Riporta Salmone, il luogo dei sostenitori OGM (e nucleare. Sembra che queste due tecnologie debbano procedere di pari passo, ma ne ignoro la connessione) quanto scritto da Clini:

Gli OGM rappresentano uno strumento importante ‘per affrontare le sfide della sicurezza alimentare, ma anche della protezione dei suoli sopratutto nelle aree marginali e aride, della lotta contro la desertificazione, della capacità di assorbimento del carbonio dall’atmosfera, della produzione di combustibili alternativi ai combustibili fossili a “emissioni zero”; oltre che nel settore della protezione della salute, sia attraverso lo sviluppo di farmaci e vaccini, sia attraverso l’arricchimento di prodotti agricoli con elementi naturali a forte valore nutritivo. Una linea di ricerca specifica sugli OGM. Ha avuto benefici effetti per la protezione di prodotti tipici che altrimenti sarebbero estinti. Come dimostrano l’esperienza del riso carnaroli e del pomodoro San Marzano.

Insomma la perfetta giaculatoria miracolosa che vorrebbe veicolare gli OGM quali perno della prossima salvezza dell’umanità dalla fame. Miracoli a parte già l’autorevole ministro per l’Agricoltura Mario Catania ha avuto modo di chiarire la posizione del governo italiano sugli OGM:

Sono contrario all’uso di Ogm in agricoltura, l’Italia non ne sente assolutamente il bisogno. E’ una posizione personale, che condivido solo in parte. L’Italia non ha bisogno degli Ogm.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa