Seguici su

Uncategorized

Hortus Urbis, l’orto pubblico come nell’antica Roma

Un orto come nell’antica Roma. Sarà inaugurato nella capitale domenica 25 marzo. Possibile anche nel pomeriggio il baratto di semi.


Si inaugura a Roma domenica 25 marzo Horus Urbis, l’orto condiviso ispirato a quelli in voga nell’antica Roma. Il progetto è unico nel suo genere e infatti mira a ricreare un orto alla romana grazie al contributo di tantissimi volontari che hanno iniziato il recupero di intere aree dismesse o abbandonate. A Roma e provincia si contano già un centinaio di orti condivisi e recensiti da Zappata Romana.

In un orto tipico dell’antica roma accanto alle erbe quali maggiorana, basilico o timo crescevano ortaggi come cavoli e lattuga, rucola e cicoria, cardi, crescione, carote, asparagi, zucca, cetrioli. Secondo documenti storici si trovavano anche verdure quali:

vitalba e la ferula, il finocchio di mare e l’erba porcellana, il gito comino nero utilizzato in pasticceria.

Tra le varie attività proposte come laboratori per bambini o bombe di semi per seminare in terreni abbandonati c’è anche nel pomeriggio il baratto di semi che avviene in un atmosfera di culto tra veri appassionati delle rarità botaniche.

Via | Orti Urbani

Ultime novità