Barroso: "Apriamo la transizione verso la Green economy"

Barroso apre alla transizione della Green economy per l\'Europa

Porre fine alla crescita artificiale dell'economia alimentata da un irresponsabile comportamento finanziario e puntare all'esempio delle capitali verdi come Copenhagen. José Manule Barroso sanguigno e appassionato presidente della Commissione europea striglia per bene l'Europa nel discorso di apertura del Quinto vertice europeo delle città e delle regioni che si tiene fino a oggi proprio a Copenhagen. In parole povere? Ci sono i soldi per una transizione economica dell'Europa verso la green economy.

E infatti Barroso ha spiegato:

Abbiamo bisogno di una crescita sostenibile non solo finanziaria ma anche dal punto di vista ambientale.

E per sostenere la transizione verso la green economy ecco la "paccata di soldi": 1.000 miliardi € per il periodo 2014-2020. Perché ha aggiunto Barroso non è sufficiente solo l'economia quel che conta è anche la qualità della vita:

Dovremmo essere orgogliosi di questo. I cinesi vogliono imparare da noi.


Perché si riferisce alla Cina? Di recente l'Ue ha lanciato un partneriato per l'urbanizzazione sostenibile e nel prossimo luglio per due settimane funzionari cinesi seguiranno corsi a Bruxelles.

Ma come? Proprio ieri la Ue protestava per la concorrenza sleale dei cinesi sui pannelli fotovoltaici e oggi se li vuole ingraziare secondo quanto dice Barroso? Un antico detto sostiene: Se non puoi battere il nemico fattelo amico. E dunque perché rinunciare a tecnologia a basso costo se da questa pèarte in Europa abbiamo le competenze o il Know-how da esportare?

Infatti Barroso prosegue e spiega:

Il prossimo bilancio UE deve essere concepito come una pentola di denaro per investimenti mirati. Una politica di coesione con un'agenda urbana sta prendendo forma.

Frank Jensen, sindaco di Copenhagen e presidente della rete Eurocities, ha spiegato che non c'è contraddizione tra qualità della vita e successo economico. Infatti Copenaghen punta a diventare carbon-free city entro il 2050 e Jensen ha la ricetta per arrivarci:

Gli investimenti sono un'opportunità per la progettazione sostenibile, per società a basso consumo energetico e questo dovrebbe essere fatto anche in altre parti del mondo. Pensate al potenziale del risparmio risparmio energetico e a quanti posti di lavoro potrebbe creare. La sostenibilità non è più una scelta, è un must, quindi cerchiamo di lavorarci.

Via | Euractiv
Foto | Commitee su Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: