Uccidere un capriolo con un biglietto della lotteria da un euro

caprioli

Sta destando scalpore in Trentino-Alto Adige una singolare lotteria che tra i premi annovera l'abbattimento di una femmina di capriolo. Proprio a primavera, quando potrebbe generare una vita, ancora più assurdo. Siamo a Ronzo-Chienis, in provincia di Trento.

Il capriolo è stato inserito tra i premi della lotteria dell'Associazione cacciatori della riserva di Ronzo-Chienis, con una certa nonchalance, accanto a premi inanimati come un telescopio, una carabina, una beccaccia imbalsamata. Tutti premi inneggianti alla caccia ovviamente e non si sono fatti mancare il premio in carne, ossa e respiro.

La LAV, l'ENPA e le altre associazioni animaliste insorgono e chiedono verifiche alle autorità locali sulla legalità della cosa. Sconcerta che la vita di un capriolo valga così poco e che si possa vincere un premio vivo da assassinare. Non è nemmeno caccia, a questo punto, ma un'esecuzione nuda e cruda in palio.

Scrive la LAV Trentino:

Appare a dir poco fuori luogo e contraddittorio il proposito di aiutare delle persone in difficoltà, o delle associazioni, attraverso una lotteria in cui ci siano delle vite in palio. La vita non dovrebbe essere in vendita, come spesso accade, né un’uccisione dovrebbe mai rappresentare un premio. Tale lotteria, e la caccia in generale, riduce gli animali a giocattoli per il divertimento e lo svago di pochi cacciatori. Si aggiunga poi che il destino di questo animale, che proprio ora che si avvicina la primavera potrebbe generare una nuova vita, è stato già segnato da persone che non sono in grado di cogliere la meraviglia della vita.

I cacciatori si difendono, affermando che questi animali erano comunque destinati all'abbattimento, come stabilito dal regolamento regionale in materia. Quello di Ronzo-Chienis non è l'unico caso di lotterie con premi viventi da abbattere. Le Cacciatrici Trentine, nell'ambito dell'Expo Caccia e Pesca di Riva del Garda, hanno messo in palio l'uccisione di un camoscio o di un cinghiale.

Via | LAV; La Zampa
Foto | Wikimedia

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: