Acqua, Hera in un dossier spiega perché non crede all’acqua pubblica

Privatizzare i servizi connessi all’erogazione dell’acqua pubblica: lo scorso anno un referendum abrogativo ne ha sospeso la possibilità. Ma chi investe nei servizi reclama costi in bolletta più elevati.

In un comunicato stampa Hera mi informa della pubblicazione del dossier Acqua: una risorsa, tante sfide. A questo ne seguiranno altri che avranno come argomento rifiuti e Gratta gratta ci sono spiegazioni che riguardano la tariffa idrica e si ribadisce il concetto che in Italia paghiamo l’acqua meno che ne resto d’Europa.

Ergo, come leggo nel comunicato di Hera:

Alla base di tutto, una cifra che quantifica il forte bisogno di investimenti della rete di acquedotti e fognature italiana: 64 miliardi di euro da qui al 2030. Lo stima il Blue Book stilato ogni anno dalla Fondazione Utilitatis, costituita da FederUtility e Federambiente. E sono proprio questi investimenti a “pesare” sul costo dell’acqua, visto che anche in Italia, come in Europa, vige il principio della copertura totale dei costi attraverso le tariffe. Una rapida comparazione con i costi in altri paesi Ue, attraverso semplici tabelle, ci farà poi scoprire che l’acqua italiana è ad oggi tra le più economiche.

Capito l’antifona? A fronte di un referendum votato lo scorso anno che ha sancito: l’acqua pubblica e i suoi servizi non si privatizzano.

Ma pubblica o privata che sia fa intendere Hera, l’acqua non potrà essere gratis. La multiutility per proposta di Piero Fassino del Pd dovrebbe acquisire anche A2A e Iren per creare un supergruppo gestione acque e rifiuti nel Nord Italia. Ma commenta così il Forum italiano dei movimenti per l’acqua:

Altro non è che una svendita di servizi pubblici essenziali, il cui fine non è il miglioramento del servizio ma l’esigenza di far fronte al livello d’indebitamento di A2a e Iren divenuto insostenibile a causato dalla crisi che ha fatto perdere oltre il 35% del valore alle due società quotate in Borsa. È pura speculazione, estranea al perseguimento del bene comune delle città interessate.

Peraltro i Forum stanno promuovendo una petizione contro la mega multiutility del Nord.

Foto | Gruppo Hera

Ultime notizie su Acqua

Ci sono sostituti per il petrolio ma non ci sono alternative al'acqua che con l'aria resta una delle risorse fondamentali per la vita sul Pianeta: beviamo in media quattro litri di acqua al giorno , in una forma o nell'altra , ma il cibo che ma [...]

Tutto su Acqua →