Niente sesso, siamo panda!

sesso panda

Panda a rischio estinzione per la perdita di habitat, a causa dell'uomo e dei cambiamenti climatici, ma anche per la reticenza a fare sesso. A rivelarlo un recente studio condotto da un'équipe di ricercatori americani dello Smithsonian Conservation Biology Institute, pubblicato sulla rivista Biology of Reproduction.

Come spiega il dottor Copper Aitken-Palmer, veterinario prima firma dello studio:

I panda sono notoriamente schizzinosi quando si tratta di sesso. I loro cicli riproduttivi stagionali sono molto brevi, e questo rende il loro accoppiamento molto difficile anche nelle condizioni controllate di cattività.

Gli esemplari femmina del panda provano eccitazione sessuale per un lasso di tempo piuttosto breve, precedente all'ovulazione. Il loro desiderio sessuale si limita dunque ad un massimo di tre giorni all'anno, tra febbraio e maggio. Se il maschio non coglie l'attimo, dovrà aspettare l'anno seguente prima che la femmina sia nuovamente disponibile ad accoppiarsi.

I maschi, poi, hanno livelli elevati di testosterone e producono sperma soprattutto a marzo e ad aprile. Da giugno in poi la produzione di ormoni sessuali e sperma si arresta bruscamente. C'è da dire, però, che la vita in cattività non aiuta i panda a sconfiggere la frigidità. Oggi ci sono appena 1.600 panda allo stato selvatico. Gli altri vivono nelle gabbie dorate degli zoo e vengono aiutati a riprodursi con l'inseminazione artificiale.

I ricercatori sperano che questo studio possa aiutare le coppie di panda in cattività a riprodursi con successo, grazie ad un calcolo più preciso del periodo di picco del desiderio sessuale negli esemplari di entrambi i sessi.

Via | Society for the Study of Reproduction
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail