Gli ftalati delle plastiche riducono la fertilità maschile

Prodotti per l'igiene personale, spesso contengono ftalati che inficiano la fertilità maschile Secondo la ricerca pubblicata da Human reproduction gli ftalati, sostanze contenute in plastiche e cosmetici, inibiscono la produzione di testosterone secreto dai testicoli di uomini adulti.

Gli ftalati si trovano in molti oggetti in PVC flessibile, come in apparecchiature mediche, automobili, cavi, giocattoli, packaging alimentare e cosmetici quali shampoo o bagnoschiuma e i ricercatori avendo già valutato gli effetti negativi di queste sostanze su topi, ovvero calo della fecondità, hanno studiato gli effetti sugli uomini.

Allo studio vi hanno presto parte tre team di ricerca: l'Institut de recherche sur la santé, l'environnement et le travail di Rennes, l' Institut national de la recherche agronomique di Tolosa e il Laboratoire d'étude des résidus de contaminants dans les aliments di Nantes. Hanno lavorato su due tipi di campioni analizzando sia i testicoli di uomini ammalati di cancro alla prostata sia di uomini sani. Dopo aver esposto questi gruppi di cellule a due tipi di ftalati (DEHP e MEHP), la produzione di testosterone è scesa del 30% rispetto ai testicoli non esposti.

Mentre il testosterone stimola la produzione di spermatozoi, gli ftalati hanno l'effetto di ridurre il tasso di fertilità maschile. Essi possono anche avere altri effetti sulla salute arrivando a compromettere la libido e un feto può essere contaminato da ftalati già nel grembo materno.

Per Jean-François Narbonne, professore di tossicologia presso l'Università di Bordeaux e esperto per l'Agenzia Nazionale per la Sicurezza Alimentare:

Questi risultati non ci sorprendono dato che lo sapevamo già da 25 anni . Ma dobbiamo occuparcene. I prodotti che contengono ftalati non sono da bandire, ma è necessario saperli usare per limitarne l'esposizione.

Il professore Narbonne dà i suoi consigli per limitare la contaminazione da ftalati:

Alle donne consiglio di usare prodotti di bellezza naturali e di verificare gli ingredienti; se si vuole ridipingere una stanza, meglio usare una mascherina per proteggersi dalle sostanze che si potrebbero inalare con le idropitture o le vernici; se si desidera usare il microonde meglio usare contenitori in vetro per non contaminare il cibo con ftalati evitando di usare contenitori in plastica.

Via | Le Figaro
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: