Unicredit finanzia una centrale a carbone in Slovenia: una petizione per fermarla

Può una banca finanziare la costruzione di una centrale a carbone, per la precisione Šoštanj in Slovenia e nello stesso tempo promuovere le sue credenziali verdi aderendo al Natural Capital Declaration ufficializzato in occasione di Rio20+? Evidentemente si se ci è riuscita Unicredit per lo sgomento di alcuni gruppi ambientalisti tra cui lo sloveno Focus.

Infatti come spiega Lidija Živ?i?, senior expert di Focus:

UniCredit sta investendo milioni di euro di denaro degli investitori nella centrale a carbone Šoštanj in Slovenia, che devasterà il nostro ambiente, accelerando i cambiamenti climatici e l'impatto e l'impatto sulla salute della popolazione locale per i prossimi quattro decenni. UniCredit sostiene di essersi impegnata in una serie di iniziative volte a ridurre gli impatti diretti e indiretti della loro attività. Šoštanj chiaramente non rientra in questo ambito e quindi invitiamo la banca a ritirare da questo progetto immediatamente.

Stopcoalfinance lancia una campagna internazionale per chiedere a Unicredit di sospendere il finanziamento della centrale a carbone e di impegnarsi nel sostengo, non di facciata, di finanza verde. Le firme su Dillo a Unicredit.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: