Koala a rischio estinzione in Australia

I koala presenti nel loro habitata naturale sarebbero in netto calo. Il numero di esemplari in libertà, infatti, oscillerebbe tra gli 80.000 e i 100.000 individui. Troppo poco per considerare una delle specie più rappresentative dell'Australia fuori pericolo. Eppure, molto spesso, la "patria natia" di questo amatissimo marsupiale ha rifiutato di prendere in considerazione questa tematica, giudicata - erroneamente - non "urgente". Diversa la posizione di altri Stati, come ad esempio quella degli Stati Uniti, che invece sostengono da tempo la necessità di porre in essere misure urgenti per la salvaguardia di questo amatissimo marsupiale.

In questi giorni, tuttavia, la causa dei koala potrebbe finalmente essere avallata. Entro la fine di aprile, infatti, il Paese dovrà decidere se inserire l’animale simbolo australiano tra le specie a rischio estinzione. Particolarmente agguerrito, in questa battaglia, il Nuovo Galles del Sud che sta portando avanti una campagna serrata per porre la questione all'ordine del giorno in Parlamento e indurre un’accellerazione dei tempi: solo in questo modo, infatti, sostiene il ministro all'Ambiente Tony Burke , sarà possibile garantire a questa specie una maggiore protezione.

Intanto, le associazioni animaliste con azioni mirate stanno coinvolgendo la società civile e le autorità pubbliche del Paese a tutti i livelli. L'altro giorno, ad esempio, Luke Foley, uno dei portavoce del partito di opposizione, si è presentato all'Assemblea parlamentare con un piccolo di koala, proprio per sottolineare l’urgenza di questo provvedimento.

Il piccolo marsupiale è stato più volto sottoposto ad azioni di reintroduzione e tutela. In passato, infatti, è stato protagonista di una caccia spietata quanto inutile a causa della sua folta pelliccia fino ad arrivare sull'orlo dell'estinzione in alcune aree. Gli effetti di quell'assurda moda si trascinano ancora oggi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail