La fioritura dei ciliegi in Giappone un anno dopo Fukushima

I ciliegi fioriscono a Tokio, un anno dopo Fukushima

Ogni anno in primavera i giapponesi rivivono la magia della fioritura dei ciliegi. Un vero rituale, chiamato Hanami, che è atteso con trepidazione e gioia come un momento di festa e condivisione, e che lo scorso anno, a pochi giorni dal catastrofico terremoto e in piena emergenza nucleare a Fukushima era stato celebrato sottotono, come testimoniato dalle scioccanti foto del blogger giapponese Danny Choo.
Quest'anno è lo stesso Choo a mostrarci come il clima sia diverso, come il giappone intero abbia festeggiato la fioritura dei ciliegi con rinnovata gioia e allegria.

A Tokyo i ciliegi fioriscono tra l'ultima settimana di marzo e la prima di aprile, così come a Kyoto e nelle zone limitrofe. Quest'anno lo spettacolo è quasi al termine, con le ultime fioriture previste fra il 4 e il 14 Maggio nelle zone di Sapporo e Hirosaki.

I ciliegi fioriscono a Tokio, un anno dopo Fukushima I ciliegi fioriscono a Tokio, un anno dopo Fukushima I ciliegi fioriscono a Tokio, un anno dopo Fukushima I ciliegi fioriscono a Tokio, un anno dopo Fukushima

Guardando alla capitale i posti più famosi dove ammirare la fioritura dei sakura (i fiori di ciliegio appunto) sono il Parco di Ueno che in primavera si popola di migliaia di giapponesi, intere famiglie che si riuniscono per i tradizionali pic-nik sotto i rami dei ciliegi in fiore, il rilassante quartiere di Naka Meguro, dove si possono ammirare i fiori in una cornice unica e pittoresca lungo le sponde del fiume Meguro, o ancora il parco Chidorigafuchi dove si può anche noleggiare un pedalò per ammirare i sakura dall'acqua.

I ciliegi fioriscono a Tokio, un anno dopo Fukushima I ciliegi fioriscono a Tokio, un anno dopo Fukushima I ciliegi fioriscono a Tokio, un anno dopo Fukushima I ciliegi fioriscono a Tokio, un anno dopo Fukushima I ciliegi fioriscono a Tokio, un anno dopo Fukushima

Foto | Danny Choo

  • shares
  • Mail