RiartEco, l'arte in un rifiuto

cartone riciclato

RiartEco, la mostra del rifiuto artistico, ha riaperto i battenti per l'ottava edizione il 5 maggio scorso. Fino al 12 maggio prossimo, se siete in quel di Firenze potrete ammirare le opere di architetti, designer, scultori e pittori in esposizione al chiostro della biblioteca delle Oblate.

Dai gioielli in pet alle sculture realizzate con scarti industriali, tante le opere esposte che si contenderanno il premio messo in palio dalla Pop point of presence. Non in gara, ma sicuramente degno di nota, Areonautico, una scultura in plastica realizzata con camere d'aria da Luca Matti, pioniere in Italia dell'arte del riciclo.

Spiegano i promotori di RiartEco che la mostra vuole essere un riconoscimento al rifiuto:

Si rivolge all'arte, all'architettura ed al design ecologico. Gli artisti presentano le loro opere realizzate tramite il riutilizzo di materie e oggetti oppure manufatti che possano contribuire ad alleggerire la società dai rifiuti.

Alleggerire la vita ed introdurre il valore aggiunto della bellezza: è questo che si fa con l'arte, è questo che si fa riducendo la mole di rifiuti che finisce in discarica, allungando la vita degli oggetti.

Foto | Cubo Ecocentriche

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: