Europa: servono città a prova di cambiamenti climatici

pioggia a Copenhagen

Secondo il rapporto Urban adaptation to climate change in Europe solo le città europee che sapranno dimostrarsi resilienti ai cambiamenti, inclusi i climatici, che ci aspettano nel futuro riusciranno a sopravvivere.

Tre quarti degli europei vivono nelle grandi città, il che appunto, rende l'idea di quanto questa capacità di adattamento richiesta sia in effetti piuttosto complicata. Secondo il Rapporto la temperatura e le precipitazioni sono in aumento così come sta cambiando il livello del mare. Dunque servono metropoli a prova di clima. Tuttavia, gli effetti non saranno uniformi in tutto il continente, il che porta a una diversa valutazione della vulnerabilità urbana ai cambiamenti climatici. I primi interventi proposti per le metropoli europee riguardano il contrasto alla cosiddetta isola di calore urbana, ossia a quelle zone cittadine prive di verde che accumulano maggiormente calore.

Ha detto Jacqueline McGlade direttore esecutivo EEA:

Molte città stanno affrontando la scarsità d'acqua, inondazioni e ondate di calore, che dovrebbero diventare più frequenti e intensi di quelle a cui sono abituati. Le città hanno bisogno di iniziare a investire in misure di adattamento con idee e buone pratiche provenienti da tutto il mondo. Ma più sarà lunga l'attesa della politica più l'adattamento sarà costoso e il pericolo per i cittadini e l'economia aumenterà.

Riferisce il rapporto delle piogge torrenziali che hanno toccato Copenhagen il 2 luglio 2011: il centro della città è stato inondato da oltre 150 mm di pioggia caduta in poco meno di due ore. I danni pagati dalle assicurazioni sono stati stimati tra i 650-700mila euro. La preoccupazione è che a causa dei cambiamenti climatici la frequenza di tali eventi sia destinata a aumentare. Secondo il rapporto, circa un quinto delle città europee con più di 100 000 abitanti sono molto vulnerabili alle inondazioni fluviali; più della metà delle città europee hanno una bassa quota di aree verdi, il che aggrava gli effetti delle ondate di calore e ciò è particolarmente rilevante nelle città dove c'è un'alta percentuale di persone vulnerabili, come l'elevata presenza di anziani in città della Spagna, Italia e Germania del nord.

Via | EEA
Foto | Pioggia a Copenhagen Flickr

  • shares
  • Mail