Papa Ratzinger interviene sull'ecologia

Nell’omelia di pentecoste Papa Benedetto XVI è intervenuto sui problemi dell’ambiente e dell’ecologia:

''Come cristiani non possiamo abusare del mondo'', il nostro dovere è piuttosto costruire ''il giardino di Dio''.

"Non possiamo usare e abusare del mondo e della materia come di semplice materiale del nostro fare e volere; dobbiamo considerare la creazione come un dono affidatoci non per la distruzione, ma perché diventi il giardino di Dio e così un giardino dell'uomo''.



''La creazione buona di Dio, nel corso della storia degli uomini, è stata ricoperta con uno strato massiccio di sporco che rende, se non impossibile, comunque difficile riconoscere in essa il riflesso del Creatore''.

Sono parole di una certa forza non c’è dubbio, forse io preferirei gesti più concreti come una papa-mobile elettrica o il Vaticano che funzioni ad energia rinnovabile, o ancora un contratto che vincoli tutte le strutture cattoliche a rifornirsi al mercato equosolidale. Altro punto spinoso è il problema della sovrapopolazione, argomento su cui la Chiesa non ha mai aperto, nè oggi nè mai, al controllo delle nascite.

[Dichiarazioni: Adnkronos]

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: