Treno a pannelli solari

treno fotovoltaico trenitaliaNella stazione di Santa Maria Novella, a Firenze, sono stati aperti al pubblico i vagoni del treno a pannelli solari (PVTRAIN = PhotoVoltaic Train).

Il progetto di Trenitalia, cofinanziato dalla Comunità Europea attraverso il canale LIFE ambiente, è stato presentato in occasione del convegno "Energia Rinnovabile: una scelta etica". Di presentazioni sui pvtrain ne erano state già state fatte parecchie, negli scorsi anni, ma finalmente la gente ha potuto toccare con mano le carrozze dei treni a basso impatto ambientale e non solo sentirne parlare.

Quello italiano è un progetto pilota: per tre anni si è studiato come funzionavano 10 veicoli, di cui 5 carrozze, 2 locomotori e 3 carri merci. Si è visto che l'applicazione migliore è per le merci pericolose, che richiedono serrature controllate elettronicamente.

Sul tetto ci sono dei pannelli fotovoltaici a silicio amorfo che producono energia per i sistemi di illuminazione e condizionamento dei vagoni passeggeri, il riscaldamento e gli elevatori dei pantografi nei locomotori e, infine, i sistemi di sicurezza e controllo GPS per i carri merci. Insomma, non abbastanza da far muovere il treno, ma abbastanza da fargli risparmiare un po'.

» Trenitalia e i suoi pvtrain

» La sperimentazione dei PVtrain su Villaggio Globale

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: