Diritti al mare, diritti del mare

spiaggia sporca, da denunciaSiete stufi di vedere le spiagge conciate come pattumiere? Pensate che dare una ripulita sia al di là delle vostre possibilità (ecchediamine, sarete ben in vacanza anche voi!) Potete almeno fare una segnalazione. Forse (speriamo) qualcuno verrà a prenderne nota e forse (magari) lascerete il vostro posto meglio di come lo avete trovato.

L'iniziativa "Diritti al mare, diritti del mare", organizzata dall'associazione ambientalista Vas (Verdi Ambiente e Società) e patrocinata dai Ministeri dell'Ambiente e delle Infrastrutture e Trasporti e dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto, mette a disposizione il numero verde 800866158 per consentire ai cittadini, durante tutto il periodo estivo, di segnalare qualsiasi disservizio, sopruso, casi di inquinamento e di violazione delle norme vigenti, che avvengono sul litorale italiano.

Si possono segnalare (anche via mail) natanti a motore troppo vicini alla spiaggia, abbandono di rifiuti e perfino casi di abusivismo. Una volta raccolte, le segnalazioni vengono trasmesse agli organi territoriali competenti (ovvio che nulla vi impedisce di segnalare quel che vedete di sbagliato direttamente a chi di dovere, se avete i numeri sottomano).

Nel 2005 sono state oltre 1300 ed hanno riguardato soprattutto il cattivo funzionamento dei depuratori o addirittura la completa assenza di depurazione con centinaia di casi di scarichi abusivi direttamente riversati in mare. La regione più colpita è risultata la Calabria, seguita da Campania e Lazio.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: