L'ozono in diretta in tutta Europa

Mappa aggiornatta dell'ozono in EuropaLeggo su Parks.it che il 30% della popolazione europea è esposta a quantità di ozono superiori ai livelli massimi stabiliti dall’UE ed ogni anno in Europa 20.000 morti sono attribuibili a tale sovraesposizione.

Per tenere la situazione sotto controllo l'European Environment Agency ha aperto un sito dove vengono pubblicati in tempo reale i risultati delle misure di ozono troposferico (quello che respiriamo, che ci danneggia i polmoni, che irrita le mucose e che rovina le piante).

Se potete permettervi un viaggio last minute, potete guardare la mappa dell'Europa e scegliere con accortezza la meta delle vacanze (perché in vacanza mica evitate di uscire dalla vostra camera d'albergo per non respirare ozono, mica avete sempre sottomano i dati dell'inquinamento per decidere quante ore passare in spiaggia e mica vi va di tornare a casa con una bella irritazione cutanea da ozono, specie se avete bambini).

La Pianura Padana resta uno dei peggiori posti dove abitare. Se proprio non potete andarvene, evitate di uscire nelle ore centrali della giornata, evitate gli sforzi e mangiate cibi antiossidanti.

Per risolvere il problema della formazione dell'ozono bisognerebbe evitare di immettere nell'atmosfera i suoi precursori, che in gran parte vengono dai fumi del traffico. Tanto per dirne una: guidare con l'aria condizionata accesa aumenta i consumi (e le emissioni) del 30%. Guidare con i finestrini aperti aumenta i consumi del 5%. Fate un po' voi...

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: