Imballaggi alla formaldeide

alternativa alle scatole di carta alla formaldeideLegambiente ha appena pubblicato la notizia che alcuni imballaggi di carta sono pieni di formaldeide, un composto cancerogeno che faremmo meglio ad evitare. E' un potente battericida ed è uno degli inquinanti indoor più diffusi. Di solito rilasciato da mobili di compensato o truciolato, dove la formaldeide entra sotto forma di resina ureica (colla) è ora in aumento nel settore imballaggi.

L'indagine è stata condotta dal professor Marco Baldi, del Dipartimento di Chimica dell’Università di Pavia in collaborazione con il Laboratorio Analytica, per conto di Legambiente e del Gruppo dei Verdi in Regione Lombardia.

La scoperta della formaldeide nelle scatole di cartone riciclato è partita in seguito a una serie di sequestri di partite di carta da macero da parte del Noe dei Carabinieri, le successive analisi avessero accertato la presenza di formaldeide e fenoli, che in base alla normativa sui rifiuti dovrebbero essere invece assenti. Le sostanze sono presenti a monte, probabilmente nella filiera produttiva degli imballaggi in cartone e cartoncino. Non è quindi responsabilità della filiera del riciclo (il CONAPI, consorzio dei riciclatori, ci tiene a precisarlo).

La formaldeide è consentita nella produzione della carta e altrove, anche come additivo alimentare con la sigla E240 (conservante).

Abbiam già detto più volte che spesso gli imballaggi sono inutili, che smaltirli ha un alto costo ambientale e sociale, ma che fossero cancerogeni di per loro ancora ci mancava. Se volete controllare quali prodotti da supermercato sono imballati in carta e cartone alla formaldeide, eccovi la scheda.

Andrea Poggio, vice direttore di Legambiente, ha scritto ad Assocarta, Federalimentare, Federlegno e Fieg, tutte associazioni che raggruppano le aziende dei settori coinvolti, chiedendo che promuovano immediatamente l’individuazione di additivi e collanti alternativi alla formaldeide da impiegare per alimenti, nella filiera produttiva dei mobili e degli imballaggi in carta e cartone.

Il ministro dell'ambiente Pecoraro Scanio ha detto oggi: “Ho chiesto all’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente di avviare una commissione tecnica per chiarire l’origine degli inquinanti.”

[Via La Nuova Ecologia]

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: