L’Europa vuole più test sugli animali

Dall’1 all’8 agosto, in tutti i negozi Lush d’Europa, sarà possibile trovare le cartoline da mandare al parlamento europeo per modificare una proposta di legge che vorrebbe rendere obbligatori i test sugli animali per molte sostanze chimiche. La Comunità europea sta mettendo a punto un protocollo per regolare l’immissione di nuove sostanze chimiche sul mercato

Dall’1 all’8 agosto, in tutti i negozi Lush d’Europa, sarà possibile trovare le cartoline da mandare al parlamento europeo per modificare una proposta di legge che vorrebbe rendere obbligatori i test sugli animali per molte sostanze chimiche.

La Comunità europea sta mettendo a punto un protocollo per regolare l’immissione di nuove sostanze chimiche sul mercato interno. Il programma si chiama REACH (Registration, Evaluation and Authorisation of Chemicals) e il suo scopo è quello di garantire la salute agli europei e all’ambiente.

REACH, ad esempio, propone di usare ovunque la stessa etichettatura per le sostanze chimiche, in modo che sia decentemente facile leggere le etichette dei prodotti.
Lush e gli animalisti apprezzano lo spirito dell’iniziativa, ma chiedono:

  • l’eliminazione dei test sugli animali dal programma di REACH
  • la promozione di studi epidemiologici sulla popolazione umana fondati sull’analisi di quelle sostanze chimiche che sono state ampiamente impiegate negli ultimi 25 anni
  • uno scambio obbligatorio di informazioni tra le aziende
  • priorità assoluta allo studio delle sostanze chimiche più pericolose e ai rischi ad esse connessi, attraverso l’adozione di metodi veloci e concreti non basati sugli animali
  • un sostegno deciso allo sviluppo e all’approvazione di test sostitutivi alla sperimentazione sugli animali.

Secondo me c’è qualche speranza almeno di ottenere dei fondi per studiare metodi alternativi, ma bandire totalmente gli esperimenti sugli animali o costringere le aziende a scambiarsi informazioni mi sembrano obbiettivi utopistici.

Lush è una società che produce e vende saponi artigianali. E’ stata fondata da cinque vegetariani e si rivolge ad un pubblico di gente disposta a spendere un po’ più del normale per prendersi cura del proprio corpo con detergenti naturali. Ci sono anche i saponi fatti con ingredienti bio ed equi e su ecoblog ne avevamo già parlato.

» Un lungo .doc di Lush sull’inutilità dei test sugli animali
» La petizione degli animalisti contro la vivisezione

I Video di Ecoblog

Ultime notizie su Animali

Gli animali e la problematica ecologica: le specie in via di estinzione, le curiosità, la difesa degli animali, le associazioni animaliste.

Tutto su Animali →