Mercato delle emissioni, Bush scavalcato

Tony Blair e Arnold Schwarzenegger sul protocollo di KyotoTony Blair, primo ministro inglese, e Arnold Schwarzenegger, governatore della California, hanno deciso di fare a meno di Bush e di cominciare a fare qualcosa per far entrare la California nel mercato delle quote di emissione.

Zampaglione su Repubblica riassume benissimo la situazione, scrivendo che dal momento in cui è diventato presidente, Bush ha avallato le posizioni dei grandi inquinatori industriali e ha fatto marcia indietro sul Protocollo di Kyoto, che era stato firmato nel 1997 dal suo predecessore Bill Clinton per ridurre nei Paesi sviluppati, entro il 2012, l'emissione dei gas del 5 per cento rispetto ai livelli del 1990.

L'inquinamento provocato dagli impianti e dalle centrali americane ammonta a un quarto del totale mondiale. Ma l'intesa di Kyoto, secondo la Casa Bianca, sarebbe costata agli Stati Uniti 5 milioni di posti di lavoro. Bush ha così preferito boicottare il Protocollo, anche se ciò voleva dire deludere europei e giapponesi, irritare gli ambientalisti e tappare la bocca agli esperti della Nasa.

La California vorrebbe dimostrare al resto degli USA che si può accoppiare sviluppo e protezione dell'ambiente. Il patto firmato con il Regno Unito mira a creare una rete di collaborazione per sviluppare tecnologie a basso impatto ambientale.

Via | Repubblica

» L'accordo California-Regno Unito sulla BBC.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: