Terre dei Fuochi: al ministero dell'ambiente nasce un tavolo tecnico

Verso il tavolo permanente coi comitati delle Terre dei Fuochi. Il ministro dell'ambiente Sergio Costa pronto a fare il possibile contro lo spinoso problema.

Ieri il ministro dell'ambiente Sergio Costa, con gli uomini del suo staff, ha incontrato una delegazione dei comitati delle Terre dei Fuochi campane afferenti a "Stop Biocidio".

Questi ultimi hanno portato a Roma, nella sede del dicastero, un documento programmatico e propositivo, che vuole dare degli spunti per risolvere concretamente il drammatico problema ecologico legato all'interramento di rifiuti tossici e rifiuti speciali e all'innesco di numerosi roghi degli stessi, per nasconderne le tracce.

Il problema tocca pericolosamente la salute della gente ed è vissuto con grande attenzione da Costa, che si è impegnato ad esaminare le proposte contenute nel documento e ad istituire un tavolo ufficiale e permanente tra il ministero e i comitati.

A gennaio il prossimo incontro per verificare lo stato di avanzamento rispetto alle proposte e all'istituzione del tavolo stesso.

I comitati afferenti a "Stop Biocidio" provano a raccontare la voce di chi vive nell'area delle Terre dei fuochi, il cui disagio è frutto di una lunga devastazione, con ricadute sul fronte della salute pubblica. I cittadini sanno perfettamente cosa bisogna fare per il loro territorio: nel documento consegnato al ministro dell'ambiente ci sono meditati spunti di riflessione e strategie operative di cui Costa, anche grazie al tavolo tecnico, terrà certamente conto.

Fonte | Ministero dell'Ambiente

  • shares
  • Mail