Spariranno le stelle cadenti

L'Europa vista dal cielo, di notte, in groppa ad una stella cadenteLa notte di San Lorenzo, il 10 agosto, sarebbe quella in cui guardare le stelle cadenti. Approfittatene, perchè ne cadranno sempre meno e visto che l'inquinamento luminoso non diminuisce di molto, anche quelle poche saran difficili da vedere.

Margherita Hack spiega: ''Le stelle cadenti di agosto derivano dalla frantumazione di una cometa passata nel nostro sistema solare nell' Ottocento. Il fenomeno delle stelle che cadono rappresenta i residui della cometa che ogni anno si consumano. Già rispetto agli inizi del secolo scorso le stelle cadenti sono diminuite moltissimo, come testimoniato dalle foto dell'epoca che mostravano una pioggia meteorica straordinaria''. E' un problema fisico, quindi, che non ha a che vedere con la crescita dell'inquinamento o altri fattori causati dall'uomo. Semplice diminuzione fisiologica di 'materiale che si incendia'. "

Per averne di nuove dovremo aspettare fino a quando le comete che sono state avvistate dietro a Plutone arriveranno ad intersecare l'orbita terrestre.

''Il picco di concentrazione di meteore - spiega Monica Sperandio dall'osservatorio astronomico di Merate - si avrà nelle prime ore di domenica, tra le due e le tre di mattina. Purtroppo la luna quella notte avrà l'82% di luminosità. E per di più dal 10 al 13 la luna si avvicina alla costellazione di Perseo''. Insomma, se l'anno scorso si potevano vedere 60 stelle cadenti all'ora, quat'anno se ne vedranno 20.

Quest'anno, oltre alla luna e all'inquinamento luminoso, a rovinare la festa ci si mette anche una indagine che dice che gli italiani sono a corto di desideri da esprimere. Uno studio effettuato da Maxistick Motta con la collaborazione di 40 psicologi rivela che gli italiani che chiedevano la villa, ora sognano l'appartamento (40%), seguito da un viaggio (29%) e dall'auto nuova (9%), non di lusso, ma una decente utilitaria.

Il 58% degli specialisti ritiene che questo sia un segnale di sfiducia nel futuro e preoccupazione. Un altro 49% sostiene poi che sia sintomo di depressione e crisi. Un 37% inoltre crede che si tratti di un meccanismo di autodifesa per evitare di vedere irrealizzati desideri troppo grandi. Per un 29% degli psicologi, invece, gli italiani si sarebbe impigriti mentalmente.

Signori, non lasciamoci intristire da queste gufate!
Armatevi di telo impermeabile e coperta (che tengono lontane umidità e zanzare) e andiamoci a stendere su un prato. Mi raccomando, priorizzate bene i desideri, espriemteli con frasi corte ed esprimetene un paio anche per gli amici che vivono in posti nuvolosi o che non hanno abbastanza romanticismo nel cuore per fare queste cose!

» L'intervista a Margherita Hack sul Corriere

» L'indagine psicologica su desideri e stelle cadenti riportata dall'AGI

» I momenti migliori per vedere le stelle secondo l'ANSA

» Cielo buio e la Dark Sky Association vorrebbero farci vedere più stelle.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: