Biodiesel dalle alghe, 400 volte più efficiente

diatomee da cui si dovrebbe estrarre biodieselLa produzione inizierà nel 2007 e si baserà sul fitoplancton marino.

Una superficie di 52.000 Km2 potrebbe produrre 95 milioni di barili di biopetrolio al giorno. Tanti quanti ne vengono estratti nello stesso tempo in tutto il Mondo e lo farebbe in maniera più economica. A portare avanti il progetto è la società spagnola Biofuel Systems SL che sostiene che le diatomee siano 400 volte più efficienti nel produrre biodiesel di qualsiasi pianta terrestre. A supporto ci sarebbero degli studi dell'Università di Alicante.

Ovviamente il processo, proprio perché potenzialmente molto lucrativo, è sotto stretto brevetto e la compagnia sta valutando le modalità sotto le quali permettere ad altri di produrre biodiesel con le alghe.

Destinare la superficie oceanica alla produzione di biodiesel non sottrarrebbe terreno all'agricoltura. In più anche le emissioni di zolfo dovrebbero essere minime.

Mi restano un solo alcuni dubbi: visto che non trovo il sito di questa società ma solo uno stub nella wikipedia fatto il 21 luglio, che dall'università di Alicante non vi è traccia di questo magico biodiesel, che le diatomee accumulano più silicio che carbonio e che il rendimento è spettacolare... che sia uno scherzo di ferragosto?

via | ML Rete GAS

» Il biodiesel dalle alghe dalla IPS (in inglese)

» Biodiesel dalle alghe studiato dalla New Hampshire University

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: