Fattorie marine

Fattoria MarinaD'estate il consumo di pesce aumenta. Con la bella stagione i ristoranti e le pescherie che si trovano nei luoghi turistici fanno affari. I nutrizionisti sono contenti, da anni ci ripetono che il pesce fa bene e va mangiato spesso.
Il problema però è che spesso i metodi di pesca usati non sono sostenibili: peschiamo più pesce di quello che risce a riprodursi. In questo modo gli equilibri marini si sfaldano e le conseguenze diventano gravi per tutto il sistema marino.
Come porre rimedio? Da anni si sta tentando la strada dell'allevamento. Si perde un po' di sapore, i costi sono ancora alti, teoricamente si è più al riparo da possibili contaminazioni.

Il futuro però sembra diverso: sempre di allevamento si parla ma questa volta in mare aperto. Le tecniche ed i materiali stanno migliorando e calando di prezzo, il mercato è in crescita. L'obiettivo è produrre pesce in maniera sostenibile diminuendo la pressione della pesca in mare aperto. E' ovvio che si corre il rischio di degenerare ed arrivare agli eccessi delle fattorie intensive classiche. Servono leggi, controlli, buon senso; tutte cose che normalmente scarseggiano nella nostra civiltà. Ma la scelta sembra ormai essere obbligata.

  • shares
  • Mail