La materia oscura esiste davvero. Dagli USA arrivano le prove

prove che la materia oscura esisteLa NASA sostiene di aver provato l'esistenza della materia oscura. La parte "oscura" costituirebbe il 90% del nostro universo in massa e conterrebbe il 30% della sua energia.

La materia è oscura nel senso che non emette e non riflette la luce, se ne possono osservare solo gli effetti gravitazionali sulla materia "normale". Esisterebbe anche una sua controparte di "energia oscura" di cui si sa pochissimo.

"Una prima conferma dell'ipotesi dell'esistenza della materia oscura - spiega Franco Battaglia, docente di Chimica Fisica all'Università di Modena - occorse quando ci si rese conto che alcune stelle della nostra Via Lattea girano attorno al centro di gravità della galassia più velocemente di quanto dovrebbero se si tenesse conto solo della materia visibile: se la ragione fosse la materia oscura, la Via Lattea avrebbe 10 volte più materia di quella oggi nota."

Lo studio della NASA dello scontro tra due ammassi galattici e delle loro interazioni gravitazionali hanno gettato nuova luce sulla materia, in questo caso veramente oscura. Lo scontro sarebbe il più energetico evento osservabile dal Big Bang ad oggi.

In soldoni gli scienziati americani, diretti da Doug Clowe dell'Università dell'Arizona, hanno osservato che i gas restavano "frenati" da qualcosa che invece non aveva effetto sul resto delle galassie, che proseguivano indisturbate nella loro corsa. La materia oscura e la materia conosciuta, in pratica, si sono separate.

Hanno partecipato allo studio dell'ammasso 1E0657-56 equipe collegate a tre diversi telescopi: l'Hubble, il telescopio ottico Magellano, il satellite a raggi X Chandra della Nasa e il telescopio dell'osservatorio meridionale europeo.
Lo studio verrà pubblicato prossimamente sulle Astrophysical Journal Letters.

» La materia oscura su Il Giornale

» La materia oscura sulla wikipedia

» Il comunicato della NASA sulla materia oscura (in inglese)

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: