Plutone declassato. Non è più un pianeta

plutone, da oggi è un pianeta nanoPlutone è stato declassato e catalogato insieme ai "nanopianeti" dall'Unione astronomica internazionale riunita a Praga.

Plutone è sempre lo stesso, però adesso il Sistema solare ha solo 8 veri pianeti e non 9, come la maggior parte di noi si ricorda dai tempi della scuola. Qualche giorno fa sembrava che saremmo arrivati ad averne 12, promuovendo Cerere, ex asteroide, Caronte, ex satellite, e Ub313-Xena, lontanissimo ammasso ghiacciato scoperto solo tre anni fa. Invece l'assemblea ha votato per creare una categoria a parte.

Sembra che gli astronomi statunitensi, scopritori di Plutone, si siano offesi. Adesso la loro scoperta vale un pochino meno, vista l'inflazione galoppante sui nanopianeti.

Le uniche ripercussioni pratiche di questo aggiornamento delle categorie celesti sono nella stampa dei libri di testo e degli atlanti (ogni scusa è buona per far gettar via un testo di cui si potrebbero correggere a matita poche righe!).

Ops, scusate, dimenticavo gli astrologi, che devono inserire il passaggio dei pianeti nelle loro tabelle di calcolo... ma contando che ignorano la precessione degli equinozi, ritengo che potrebbero ignorare anche la classificazione scientifica dei pianeti. Bellissime, comunque, le loro reazioni al clamore mediatico di questa notizia. Loro (gli astrologi) sono più famosi e più letti dei loro lontani cugini astronomi. «Poveri astronomi - commenta Horus con una punta di perfidia - è una scienza mediaticamente trascurata. Ogni tanto hanno bisogno di farsi notare». «Qualcosa di nuovo per guadagnarsi lo stipendio devono pur dirlo», gli fa eco Sirio.

Ci sono astrologi che studiano l'influenza dei pianeti dal momento della scoperta in poi. Maria Carla Canta, collaboratrice del mensile «Astra» spiega: "studiamo la correlazione tra la loro posizione e gli eventi storici, a partire dal momento in cui sono stati individuati per la prima volta." Nel caso di Urano ad esempio, la scoperta avvenne nel periodo della la Rivoluzione francese. "Il ciclo di Urano dura 84 anni. Il pianeta era in Gemelli quando è nato il Regno d'Italia ed è tornato in Gemelli quando è nata la Repubblica italiana. Tornerà in Gemelli tra 20 anni."

Adesso permettetemi una osservazione: i nanopianeti esistevano anche prima che qualcuno li notasse, emettevano gravitoni e quant'altro, ma visto che non vi si potevano fare calcoli astrologici e, tramite questi, influenzare lo svolgersi dei fatti, era come se non esistessero!!!

Un'ultima osservazione: La Repubblica dimentica Saturno nella lista dei pianeti e nel titolo ora corretto, ma ancora visibile in googlenews, diceva che adesso sono 11. Io, che fino a dieci sulle dita ancora riesco a contare, arrivo a 8: Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano e Nettuno.

via | il Giornale

» Definizioni di pianeta e pianeta nano sul sito dell'Unione Astronomi Italiani

» Plutone sulla wikipedia è già un pianeta nano

» Orco è candidato a diventare pianeta nano

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: